La Sesta Stagione di Black Mirror: Analisi degli Easter Egg<

Contenuti dell'articolo

Netflix ha lanciato la sesta stagione del noto show di fantascienza Black Mirror. Tra gli episodi presentati, un particolare ha colpito il pubblico più attento: gli easter egg. Ce ne sono diversi sparsi in ciascun episodio, ma uno in particolare, Streamberry, sembra essere un centro ricco di questi piccoli e intriganti dettagli. Attenzione, però: questo articolo contiene spoiler!

Joan è Terribile

Nell’episodio “Joan is Awful”, si trovano vari easter egg. Joan e il suo compagno stanno per esempio considerando di guardare il reboot di un franchise ricorrente nel panorama di Black Mirror, intitolato “Sea of Tranquility”. Nel corso della puntata compare anche, sulla schermata dei preferiti di Streamberry, “Mad Mind: The Jerome F. Davies Story”, tratto dal romanzo Bandersnatch.

Sorprese Nascoste

Altre sorprese nascoste includono diversi titoli che appaiono sullo schermo, come “Loch Henry: Truth Will Out” e “Smart?”, un documentario su un personaggio politico conservatore, interpretato da David Shields. Viene anche rivelato il titolo di “Space Fleet”, una serie di fantascienza al centro di un episodio di Black Mirror, “USS Callister”. Anche “The Callow Years” è un easter egg, riferito al primo ministro Michael Callow interpretato da Rory Kinnear.

Loch Henry

L’episodio “Loch Henry” presenta anch’esso diversi easter egg, nascosti tra i titoli citati e gli adesivi sul laptop mostrato nell’episodio, legati a capitoli precedenti della serie Black Mirror.

Cameo Insoliti

Quindi, ecco che si scopre un ironico collegamento a un episodio della prima stagione con il titolo “Euthanasia: Inside Project Junipero”. Inoltre, compaiono riferimenti a “Demon ’79” con “Suffer the Children: The Tipley Pedophile Ring”.

Altre Puntate

Gli altri episodi della stagione non sono da meno. In “Mazey Day”, per esempio, viene citato ancora una volta “Sea of Tranquility” e comparisce il club “Quagmire”, un riferimento a “San Junipero”. Infine, in “Demon ’79”, il simbolo “White Bear” appare di nuovo, questa volta su un totem rituale.

Visioni Future

Un altro interessante punto del finale è la visione futura offerta da Nida su Michael Smart, con il ritorno del simbolo “White Bear” e il partito Britannia, oltre ad una particolari menzione ai cani robot di “Metalhead”.

Insomma, gli easter egg della sesta stagione di Black Mirror sono molti e tutti molto affascinanti. Sapevate di averli notati tutti?


Scopri di più da Jump the shark

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.