Il ricordo di Alfredino: tra emozione e storia vera

Contenuti dell'articolo

Pubblicato il 11 Giugno 2024

La storia vera di Alfredino

Su Rai 1 viene trasmessa Alfredino – Una storia italiana, una miniserie di Sky in onda in chiaro l’11 e il 12 giugno 2024, basata su un drammatico evento reale che trasformò profondamente il senso civico italiano. Diretto da Marco Pontecorvo, il progetto ricostruisce il tragico incidente di Vermicino.

La vicenda di Alfredino Rampi, un bambino di 6 anni che perse la vita forse a causa della disorganizzazione nei soccorsi, ha lasciato un segno indelebile. Questo tragico episodio diede impulso alla nascita della moderna Protezione Civile.

la reazione del pubblico e degli esperti

Alla presentazione della serie, Marco Belardi (CEO e Founder di Lotus Productions) ha dichiarato che la serie offre una “ricostruzione reale e onesta di quello che è successo”. Inoltre, Rita Di Iorio, Presidente del Centro Alfredo Rampi, ha affermato:

Fino a oggi, nominare Alfredino Rampi porta ancora gli italiani a rivivere quell’incubo di dolore, angoscia e rabbia per non essere riusciti a salvare quel bambino. Pochi hanno potuto elaborare appieno questo dramma.

Alfredino – Una storia italiana viene raccontato con grande delicatezza e rispetto, ricordando quanto fosse sentito dagli italiani che per tre giorni sperarono incessantemente per il piccolo Alfredo. Le parole di Anna Foglietta, che interpreta Franca Rampi, la madre di Alfredo, rispecchiano profondamente questo sentimento:

Sono estremamente emozionata… nel restituire il rispetto e la cura… La canzone di Battiato mi ha accompagnato durante questo tempo. Penso che abbiamo trattato questo progetto con una cura incredibile, come qualcosa che appartiene a tutti, non solo come un figlio. È il figlio di tutti e come tale doveva essere trattato.

Cosa è successo ad Alfredino?

Nel 1981, la famiglia Rampi trascorreva un periodo di vacanza vicino a Frascati. Il 10 giugno, durante una passeggiata con il padre, Alfredino, 6 anni, sparì. Si scoprì poi che era caduto in un pozzo artesiano aperto.

La bocca del pozzo, larga circa 28 centimetri, impedì un facile soccorso. L’intera Italia seguì la vicenda in diretta attraverso le trasmissioni Rai. Diversi speleologi del Soccorso alpino tentarono di scendere nel pozzo, ma l’operazione si rivelò impossibile a causa delle dimensioni ridotte. I vigili del fuoco pomparono ossigeno nel cunicolo, mentre i soccorritori cercarono di usare escavatrici, le cui vibrazioni, però, peggiorarono la situazione, facendo scivolare Alfredino ancora più in profondità, a circa 60 metri.

Uno dei volontari, Angelo Licheri, si calò nel pozzo per 45 minuti, arrivando vicino al bambino, ma lo spazio era troppo stretto per legarlo e tirarlo fuori.

quanto tempo è rimasto nel pozzo Alfredino?

L’intero paese seguì ansiosamente l’evento per 60 ore, fino a quando giunse la notizia devastante: Alfredino era morto. Questo tragico accaduto portò alla fondazione della Protezione Civile italiana così come la si conosce oggi.

Alfredino – Una storia italiana viene trasmesso l’11 e il 12 giugno 2024 su Rai 1 dalle 21:30. La serie, già disponibile su Sky Cinema Uno e Now dal giugno 2021, è diretta da Marco Pontecorvo, con sceneggiatura di Barbara Petronio e Francesco Balletta.

interazioni del lettore