Figlio di Monica Aldama, Star di Cheer, Arrestato per Possesso di Materiale Pedopornografico a 27 Anni

Pubblicato 
mercoledì, 24/01/2024
Di
Gennaro Marchesi

In una situazione sfortunata e preoccupante che ha colpito il contesto della cheerleading, emergono dettagli allarmanti su un recente arresto per accuse gravi.

CRONACA DI UN ARRESTO

Austin Aldama, figlio della rinomata allenatrice di cheerleading Monica Aldama, è stato arrestato il 18 gennaio 2024 nella contea di Navarro, Texas. Aldama senior è nota al pubblico per la sua partecipazione alla serie televisiva "Cheer" di Netflix. Il mandato di cattura era stato emesso dopo un'incriminazione da parte di una giuria, che accusava il 27enne di detenzione di materiale pornografico infantile. In seguito, il giovane è stato rilasciato su cauzione con precisi obblighi comportamentali, tra cui il divieto di accedere a contenuti pornografici e l'obbligo di sottoporsi a controlli tossicologici casuali e perquisizioni volontarie dei suoi dispositivi elettronici.

LA PIAGA NEL MONDO DEL CHEERLEADING

Le immagini incriminate riguarderebbero minori di dieci anni coinvolti in atti sessuali. Questo episodio si aggiunge a un precedente scandalo che ha già sconvolto la comunità di Navarro: Jerry Harris, altro protagonista della serie Netflix "Cheer", è stato condannato a 12 anni di prigione per il possesso di immagini indecenti di minori e sollecitazione di rapporti sessuali con minori. Nel Febbraio 2022, Harris ha ammesso la sua colpevolezza su diversi capi d'accusa, tra cui il pagamento a un 17enne in cambio di immagini esplicite e il viaggio in Florida con l'intento di condurre rapporti sessuali illeciti con un 15enne.

REAZIONI ALLA NOTIZIA

La comunità ha reagito con consternazione alle notizie e Monica Aldama, profondamente colpita dai crimini associati a persone a lei vicine, ha espresso la sua devastazione e ha sottolineato la necessità di proteggere i minori da abusi e sfruttamento.

QUESTIONI LEGALI INTORNO A MONICA ALDAMA

Monica Aldama, di suo, ha affrontato delle accuse nel 2023 riguardo la copertura di un presunto assalto sessuale. Ha rigettato fermamente tali accuse, e successivamente il caso è stato archiviato.

Mentre le ripercussioni di questi avvenimenti continuano a risuonare all'interno della comunità di cheerleading e tra il pubblico di "Cheer", al momento Netflix non ha confermato il rinnovo della serie per una terza stagione. La situazione, come appare, rimane in sospeso sia in sede legale che televisiva, con le sorti del programma ancora da determinare.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram